Notte Sacra

CompagniaKha e Jinen Butoh
Improvvisazione di danza butoh
con Atsushi Takenouchi e Kea Tonetti
Musica dal vivo –  Hiroko Komiya e Tivitavi

Notte sacra,
attraverso le maschere
bianco respiro di danzatori
( Kikaku 1661-1707 )

Nella notte più lunga dell’anno, il 21 Dicembre, un rito si tesse nel presente tra due musicisti e due danzatori. La musica crea la trama del tempo, aprendo intervalli dove tutto si sospende e dove la danza diviene specchio e al contempo il suo riflesso, in cui vedere, come nella luna che illumina la notte, oltre le maschere, oltre i sogni. Il buio partorisce la luce e la luce illumina il buio, ma chi sta guardando e proiettando ciò che si manifesta? Un atto vibrante, oltre lo spazio e il tempo, dove la capacità di meravigliarsi risveglia la luce nel cuore e la bellezza dell’esistere.